I nostri consigli
L’idratazione.
Cosa mi serve.

Ma perché mi devo idratare la pelle? Ne Ho davvero bisogno?

La nostra pelle per mantenersi efficiente e funzionale ha un costante bisogno di un alto grado di idratazione e di protezione. In 24 ore il nostro corpo perde un sacco di acqua, dalla pelle, dalle ghiandole e dalle vie respiratorie. Si perde circa 1ml di acqua ogni minuto, cioè quasi 1 litro e mezzo al giorno!
Le strade per non avere problemi, entrambe obbligate, sono due: bere molta acqua durante il giorno e idratare e proteggere la pelle per limitare questo fenomeno di evaporazione (perspiratio insensibilis). Rimani idratato, la tua pelle, e la tua salute ringrazieranno.

Come fare ad idratare la pelle? L'epidermide deve essere ammorbidito, protetto. Questo effetto deve durare a lungo. L’equilibrio acqua/olio dell’epidermide va rispettato e preservato, per garantire idratazione senza compromettere la funzionalità.
Possono manifestarsi due tipi di situazioni, che spesso coesistono:

  • Pelle disidratata: carenza di acqua negli strati superficiali. Pelle è visibilmente secca e lucida, con pori dilatati,a volte presenta dei punti neri. La carenza di acqua espone l’epidermide a ricorrenti sensibilizzazioni, rossori, dermatiti, infezioni, fissurazioni e ragadi.
  • Pelle alipica: insufficiente secrezione delle ghiandole sebacee della cute. La pelle appare secca fragile, sensibilizzata, più soggetta a rughe e segni d’invecchiamento. I punti neri sono rari e i pori sono ristretti.

 

L’obiettivo di un idratante deve essere quindi duplice: idratare lo strato superficiale dell’epidermide richiamando acqua dagli strati sottostanti e apportare la giusta quantità di lipidi funzionali per una efficace protezione e barriera cutanea.

Molti sono i principi attivi che possono dare una mano nell’idratazione. Un buon prodotto li deve contenere ad alta concentrazione:

  • Acido ialuronico – componente fondamentale prodotto dall’epidermide, sintetizzato sempre di meno con l’età. Contribuisce a richiamare acqua dagli strati profondi della pelle. È un potentissimo idratante
  • Le Ceramidi e le Fitosfingosine: sostanze fisiologiche complesse e ultra-funzionali, in grado di ripristinare e proteggere la fisiologica barriera cutanea. Alte concentrazioni danno alla pelle un aspetto salutare, luminoso e idratato
  • Olii Vegetali – sono necessari per ammorbidire la pelle, fare una barriera contro l’evaporazione dell’acqua dalla cute. È importante scegliere degli olii polari, eudermici, non occlusivi, che lascino comunque possibilità alla pelle di traspirare. I prodotti migliori contengono la cosiddetta “frazione insaponificabile” degli olii: altissimo potere idratante senza bisogno di alte concentrazioni occlusive.
  • La Vitamina E: è in grado di contrastare i radicali liberi e aiuta a rallentare l’invecchiamento della pelle