I nostri consigli
La Detersione.
Cosa vuol dire lavarsi.

Ti sei mai chiesto cosa vuol dire lavarsi?

La giornata di lavoro è stata lunga, l’allenamento sportivo è stato intenso, è estate e fa caldo, è inverno e fa freddo. Niente di meglio di una bella doccia rinvigorente, acqua tiepida scosciante, sapone con una bella schiuma, profumo di pulito! Finalmente puoi rilassarti! Recuperi un po’ delle tue forze!

La nostra pelle è proprio come il vetro del nostro box doccia: se non usassimo mai l’anticalcare, il vetro non sarebbe più trasparente, ma una volta evaporata l’acqua accumulerebbe delle sostanze che opacizzerebbero la sua superficie.

Tutte le sostenze con cui cui veniamo a contatto durante la giornata (aria e pulviscoli compresi) si depositano sulla nostra pelle e solo un buon detergente o tonico le possono portare via , assieme al trucco, al sebo e allo smog.

Capita però che uscendo dalla doccia, dopo la detersione del viso, si avvertano sensazioni non piacevoli: brividi di freddo, prurito diffuso, arrossamenti, sensazione di pelle secca, disidratata, arida.

Tutto comincia da come ti lavi e con che cosa ti lavi.

Il detergente deve lavare, cioè rimuovere le impurità e le tossine prodotte dall’epidermide o depositate su di essa, con l’obiettivo di mantenerla in salute e promuovere il naturale rinnovamento cellulare.

Lo strato lipidico superficiale dell’epidermide è però assolutamente necessario per la protezione dall’ambiente circostante. Una eccessiva capacità lavante di un detergente può esporre la pelle a disidratazione intensa e condurre ad un danno, anche grave in alcuni casi. La velocità di ripristino dello strato lipidico superficiale, che permette la reidratazione dell’epidermide, varia a seconda del tipo di pelle del soggetto. Generalmente, una pelle più sensibile tende ad avere una capacità di reidratazione più lenta del normale.

Un detergente, dopo il suo utilizzo, non può idratare, altrimenti non sarebbe “lavante”, ma può essere in grado di non disidratare, accorciando la finestra di tempo necessaria per il ripristino della naturale barriera cutanea.

L’obiettivo di un detergente DI MASSIMA QUALITA’ deve essere quindi quello di detergere efficacemente senza alterare lo stato dell’idratazione cutanea, cioè senza dare la classica sensazione di secchezza e disidratazione che si avverte con alcuni detergenti più aggressivi